Crostata con farina di castagne e crema al cioccolato e caffè (senza glutine e senza burro)

Questa crostata l’ho fatta sbagliando. Ebbene si: volevo realizzare un’altra ricetta, che mi frullava in testa da tutto il giorno, ma nel momento clou ho capito che mi sarebbe invece uscita una frolla pazzesca, e allora ho pensato: “Crostata sia!”. La farina di castagne è molto versatile, la sua dolcezza permette di zuccherare meno l’impasto e dona un sapore rustico e accattivante ai dolci: abbinata a creme di nocciole o al cioccolato è la morte sua.

Ingredienti per la frolla :

  • 1 bicchiere e 1/2 circa di farina di castagne (180 gr);
  • 1 bicchiere circa di farina di riso (120 gr);
  • 1 tuorlo e 1 uovo intero;
  • 2 cucchiai di zucchero;
  • 1/2 bicchiere di olio di riso;
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci;
  • 1/2 tazzina di caffè.

Ingredienti per la crema :

  • 150 grammi di cioccolato fondente;
  • 2 cucchiai di farina di castagne;
  • 1 tazzina di caffè.

Procedimento:

Unite le farine con il lievito in una ciotola e aggiungere le uova, zucchero, caffè e olio. Mescolate con un cucchiaio di legno e successivamente a mani nude formate una palla liscia e omogenea (se tende a sbriciolarsi aggiungete un filo di olio). Non va messa a riposo in frigorifero: la farina di castagne tende ad asciugarsi molto e quindi va utilizzata subito. Stendete 2/3 della palla con un mattarello su un foglio da forno e posizionatela poi su una tortiera per crostate.

Nel frattempo mettete il cioccolato in un pentolino con il caffè e, una volta sciolto, aggiungete la farina di castagne e mescolate con forza fino ad ottenere una crema morbida e senza grumi. Farcite la frolla e chiudete la pareti formando un bordo un po’ grezzo. È una torta rustica e non deve essere troppo perfettina (almeno a me piace così). ATTENZIONE: le strisce non usciranno mai, è una frolla poco addomesticabile, meglio usare degli stampini o sbriciolare la pasta sopra la crema. In forno a 180 gradi per 25/30 minuti e avrete la casa che profuma di buono.

Fatemi sapere!

E seguitemi anche su Instagram: polpettefiocchievaligie

Pubblicato da valentinarasoli

Mi chiamo Valentina, le passioni della mia vita sono il cibo, i viaggi e l'eleganza in ogni sua forma. Cucinare mi rende felice, così come mangiare e scoprire nuovi posticini per assaggiare ogni tipologia di cucina. Viaggiare per me è come un'avventura, un'esperienza. Ogni cultura è un patrimonio che va scoperto e approfondito, soprattutto quello enogastronomico. Adoro i prodotti del territorio, e le tradizioni legate ad ogni piatto. Sono un'esteta, e adoro tutto ciò che mi fa brillare gli occhi. Sono laureata in giurisprudenza, anche se non è stata la mia strada; mi occupo di marketing per una nota azienda di prodotti alimentari. Scrivo su Ready, una rivista di cultura ecologica, dove curo una mia rubrica dal nome "Food&TheCity".

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: