Crostata integrale alle mele (senza burro)

Stamattina mi sono alzata con una voglia pazzesca di crema pasticciera… di mangiarla a cucchiaiate e sporcarsi tutta la faccia!

Lo scorso inverno, in un alberghetto trentino, mangiai a colazione una crostata fatta in casa, ripiena di crema pasticciera e mele: mi è rimasta nel cuore. Proverò a rifarla con una ricetta speciale per la frolla e per la crema.

FROLLA INTEGRALE SENZA BURRO E SENZA ZUCCHERO

INGREDIENTI

  • 150 g. di farina integrale
  • 50 g. di farina di riso
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 30 ml di olio di riso (cocco o arachidi)
  • 1/2 vasetto di yogurt vaccino o vegetale
  • Scorza grattugiata di 1 limone
  • 2 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaio di stevia
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci

PROCEDIMENTO

-Sbattete le uova, l’olio, lo yogurt e la scorza di limone.

-Setacciate le farine con il levito. Aggiungete poi il miele e mescolate.

-Unite gli ingredienti secchi a quelli liquidi e lavorate l’impasto con le mani (aggiungendo 1 cucchiaio di farina), fino ad ottenere un panetto liscio.

-Lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti avvolto da una pellicola.

CREMA PASTICCIERA

INGREDIENTI

  • 250 ml di latte (io ho usato metà latte vaccino senza lattosio e metà latte di cocco)
  • 1 uovo
  • 2 cucchiaini di amido di riso
  • Un cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 2 cucchiai di zucchero di cocco

PROCEDIMENTO

-Portate ad ebollizione il latte e aggiungete la vaniglia in un pentolino.

-Sbattete in una ciotola l’uovo con lo zucchero e la farina sino ad ottenere una crema liscia senza grumi.

-Quando il latte arriva a bollire, versatelo nella ciotola della crema ottenuta, mescolate e rimettete il tutto nel pentolino; portate quindi nuovamente ad ebollizione per 2/3 minuti mescolando.

-Quando si sarà formata una crema densa, spegnete la fiamma e lasciate raffreddare.

ORA COMPONIAMO LA NOSTRA CROSTATA…

-Tagliate due mele a fettine sottili.

-Togliete la pasta frolla dal frigorifero e stendetela in una tortiera di diametro non superiore ai 25 cm, per poter ottenere un bordo alto.

-Versate la crema pasticciera e a raggio inserite le fettine di mela.

-Infornate per 40 minuti a 170 gradi

Conservate in frigorifero, ma servite tiepida (lasciata 2/3 minuti nel forno caldo aperto).

Buon lavoro!

Baci

V.

Ciambella cioccolato e nocciole (senza farina)

Stavo sistemando la dispensa e ho trovato l’ultimo sacco di nocciole, prese lo scorso autunno alla fiera della nocciola nelle Langhe, in Piemonte.

Affondo la mano in quelle sfere lisce e decido di fare una torta dedicata al Piemonte, ai suoi meravigliosi paesaggi e ai suoi prodotti tipici, con l’augurio di ritornarci presto.

INGREDIENTI

– 150 g. di nocciole sgusciate

-2 uova e 1 albume

-100 g. di cioccolato fondente 70%

-2 cucchiai di crema di nocciole

-1/2 bicchiere di latte

-2 cucchiai di miele

PROCEDIMENTO

-Frullate metà nocciole finemente e l’altra metà rompetele grossolanamente con un coltello.

-Dividete i tuorli dagli albumi e montate a neve questi ultimi.

-Sciogliete a bagnomaria il cioccolato con il latte, la crema di nocciole, il miele e mescolate fino ad ottenere una crema liscia.

-Aggiungete i tuorli e mescolate.

-Aggiungere le nocciole e continuate a mescolare bene.

-Incorporate gli albumi, facendo attenzione a non smontarli e mescolate delicatamente.

-Versate il composto in una tortiera a forma di ciambella e infornate a 170 gradi per 20 minuti.

Buon lavoro!

Baci

V.

Merluzzo alla mediterranea con salsa al prezzemolo

Chi ha detto che il pesce surgelato confezionato è poco appetitoso? Basta cucinarlo con un po’ di fantasia, utilizzando ingredienti che possono trasformare anche un triste merluzzo in un piatto favoloso! Ecco la mia idea per un merluzzo alla mediterranea con salsa al prezzemolo.

INGREDIENTI

  • 400 g. di cuori di merluzzo
  • 500 g. di pomodorini confit o datterini
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 scalogno
  • 8/10 olive verdi denocciolate
  • Una manciata di capperi sotto sale
  • Timo fresco o secco
  • Origano
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva
  • Prezzemolo fresco

PROCEDIMENTO

– Lavate e tagliate i pomodorini a metà.

– In una padella con un filo di olio unite aglio, scalogno e pomodorini (avanzatene un paio), e cuocete con il coperchio 20 minuti (irrorate con 2 cucchiai d’acqua).

– Schiacciate i pomodorini con un cucchiaio di legno, aggiungete olive e capperi e aggiustate di sale.

– Aggiungete in padella il merluzzo (scongelato e strizzato) e cuocete per 15 minuti.

-In una ciotola aggiungete un mazzetto di prezzemolo tritato finemente con 2 cucchiai di olio, 2 pomodorini, sale e tritate con un frullatore a immersione.

-Impiattate il merluzzo con il sugo di pomodorini e la salsa di prezzemolo.

Facile no?

Buon lavoro!

BACI

V.

Torta carote e yogurt (senza glutine)

Una torta semplice e delicata, come una mattina di primavera.

Non c’è burro e lo yogurt la rende morbidissima e umida. L’ho adorata…. non serve aggiungere altro!

INGREDIENTI

  • 2 carote
  • 1 yogurt bianco (io ho usato quello senza lattosio)
  • 2 cucchiai di olio di riso
  • 1 cucchiaio di miele
  • 150 gr di farina di riso
  • 3 cucchiai di zucchero di cocco
  • 2 uova
  • 1/2 bicchiere di succo d’arancia

PROCEDIMENTO

Grattugiate le carote e aggiungete l’olio, mescolate formando una crema. In una seconda ciotola sbattete le uova con lo zucchero e il miele e aggiungete lo yogurt, incorporate poi la farina e lievito setacciato. Unite la crema di carote e mescolate bene.

Ricoprite una tortiera con la carta forno e infornate per 40 minuti a 170 gradi.

(Fate la prova dello stuzzicadenti per testarne la cottura, è una torta birichina, essendo molto umida potrebbe ritardare la cottura)

Una volta raffreddata, spolverate con zucchero a velo, e il gioco è fatto.

Buon lavoro!

Baci

V.

Polpette melanzane e tonno

Un’alternativa facile e veloce alle classiche polpette di carne o una soluzione “svuota frigo”, sana e gustosissima. Oggi non è stata una bellissima giornata sono sincera: la quarantena si sta facendo molto pesante e pensieri negativi mi hanno riempito la mente e lo spirito.

Quando rileggerò questo articolo – una volta che tutto sarà passato – ne riderò, però ora è giusto concedersi il lusso di non essere sempre al top.

Meno male che cucinare mi rende sempre estremamente felice, è la mia cura quotidiana.

INGREDIENTI PER 10 POLPETTE

  • 1 melanzana grande
  • 2 scatolette di tonno al naturale (piccole)
  • 2 cucchiai di Parmigiano
  • 1 uovo intero e 1 albume
  • Una manciata di capperi
  • Sale qb
  • Prezzemolo qb
  • 1/2 bicchiere di pangrattato

PROCEDIMENTO

Tagliate a cubetti la melanzana e cuocetela in microonde per 10 minuti (o come preferite, questo è il metodo più veloce). Una volta ben cotta, schiacciate con una forchetta la melanzana (o frullatela) e in una ciotola aggiungete tutti gli ingredienti e un solo cucchiaio di pan grattato, e mescolate bene. Scaldate una padella con un filo d’olio, formate con le mani della palline schiacciate e passatele nel pangrattato, buttatele in padella 3 minuti per lato e nel frattempo preriscaldate il forno a 180 gradi, trasferite le polpette su una placca con carta forno e cuocete per 15 minuti.

Buonissime sia calde che tiepide!

Buon lavoro!

Baci

V.

Torta pere e cioccolato

I “Romeo e Giulietta” della pasticceria sono la pera e il cioccolato fondente. Dolce e suadente lei, amaro e accattivante lui, un lieto fine scritto in cucina, che da vita a dolci spettacolari.

La mia torta pere e cioccolato è adatta per la colazione o per una merenda golosa e leggera, infatti ho usato (poca) farina di riso e la ricotta al posto del burro. Conquisterà il cuore di tutti, credetemi.

INGREDIENTI

  • 1 uovo
  • 100 grammi di albume
  • 5 cucchiai di farina di riso
  • 2 cucchiai di zucchero di cocco
  • 1 cucchiaio di stevia
  • 3 pere
  • 100 g. di ricotta senza lattosio (o normale)
  • 2 cucchiai di nocciolata Rigoni asiago senza latte (o normale)
  • 100 grammi di cioccolato fondente
  • 2 cucchiai di latte di cocco ( o normale)
  • 1 bustina di lievito per dolci

PROCEDIMENTO:

Tagliate le pere a fettine sottili. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e la crema di nocciole, aggiungendo il latte di cocco per evitare che la crema ottenuta sia troppo densa.

Montate albume e uova con zucchero e stevia, aggiungete la farina con il lievito e mescolate.

Aggiungete la ricotta alla crema al cioccolato e mescolate bene.

Unite i due composti e mescolate.

Versate il tutto in una tortiera dai bordi alti e inserite le pere in modo circolare.

Infornate per 30 minuti a 170/180 gradi e la vostra torta sarà pronta! 😋😋😋

Buon lavoro!

Baci

V.

Gnocchi di Zucca con i suoi semi tostati e sfilacci di bresaola

Non ho mai amato particolarmente i primi piatti. Se devo scegliere opterò sempre per un secondo, a parte rare eccezioni come i piatti della tradizione romana o gli spaghetti allo scoglio.

Avevo una zucca in frigorifero e poco altro, e ho pensato ad un primo che potesse stuzzicare la mia acquolina. Da qui scatta l’idea: gnocchi! Non ho usato patate, quindi sono anche molto più leggeri! Anche il condimento prevede pochissimo

burro, quindi se volete potete considerare questo piatto molto fit!

INGREDIENTI e PROCEDIMENTO GNOCCHI (per 2 persone)

  • 400 grammi di zucca
  • 180 grammi di farina
  • 1 uovo
  • sale qb

Cuocete la zucca (forno, vaporiera ecc ) e lasciatela raffreddare. Unite uovo, sale, farina e formate un composto liscio e non appiccicoso (eventualmente aggiungete ancora un po’ di farina). Dividetelo in quattro parti su un piano infarinato e formate dei “biscetti”, che poi taglierete a quadratini di 1 cm.

Fate bollire dell’acqua salata e buttate i vostri gnocchi: dopo circa 5/7 minuti cominceranno a galleggiare, questo vuol dire che sono pronti!

INGREDIENTI E PROCEDIMENTO CONDIMENTO

  • Misto per soffritto (cipolla, sedano e carota)
  • Olio qb
  • Bresaola (sfilacci o fiammiferi)
  • Semi di zucca (sgusciati)
  • Pepe qb
  • 2 noci di burro

Scaldate un goccio di olio in una pentola e buttate le verdure per il soffritto. Unite la bresaola e fate rosolare. Fate scaldare un’altra pentola e fate tostare un paio di manciate di semi di zucca per qualche minuto, finché non diventano dorati (occhio a non farli bruciare!).

Condite gli gnocchi con la bresaola rosolata e il burro, concludete il piatto con una manciata di semi a testa e i vostri gnocchi sono pronti. Buon appetito! 🙂

Baci

V.

Pane al farro e ceci (senza impastatrice)

Il pane fatto in casa non mi è mai uscito bene. Non ho impastatrici e ho sempre fatto una gran fatica a sfornare pagnotte che fossero in grado di essere chiamate tali. Un disastro insomma… per fortuna sono una che non molla e – aspettando di avere una cucina più grande per potermi permettere una planetaria con i fiocchi – sono riuscita a ottenere del buon pane in modo facile. I tempi sono un po’ lunghi – la lievitazione è durata circa 15 ore -, ma comunque conciliabili con gli impegni giornalieri, e non è sicuramente necessario rimanere in casa tutto il giorno.

INGREDIENTI per una pagnotta

  • 350 grammi di farina di farro
  • 250 grammi di farina di ceci
  • 2 cucchiaini di lievito di birra in polvere
  • 350 grammi di acqua (circa due bicchieri)
  • un cucchiaino di sale

PROCEDIMENTO

Fate sciogliere il lievito dentro mezzo bicchiere di acqua e mescolate benissimo per almeno 5 minuti. In una ciotola ampia unite la farina e il sale, l’acqua con il lievito e mescolate. Infine aggiungete la restante acqua e mescolate con una forchetta per un minuto senza impastare! Ora coprite e avvolgete la ciotola (tenetela al calduccio) per 12 ore.

Se ogni tanto spiate sotto il panno noterete che la pasta si “bucherella”: è normale, il lievito sta respirando!

Trascorse la 12 ore, infarinate un piano e la vostra pasta è pronta per essere “risvegliata” (se l’impasto risulta molle non preoccupatevi, con le mani sporche di farina non farete fatica a modellarla), stendetela sul piano e ribaltatela su se stessa più volte in modo energico.

Formate un panetto e rimettetelo nella ciotola per altre 3 ore.

Ripetete l’operazione del “risvegliamento”, accendete il forno a 170 gradi e infornate il panetto su una placca da forno (ricoperta da carta forno) per 45/50 minuti, finché la crosta del pane non sarà ben dorata e avrete uno splendido profumo di pane per casa.

Buon lavoro e mani in pasta!

Baci

V.

Maschere viso e capelli fai da te

Sono una a cui piace “pasticciare”. Sia in cucina che in bagno. In bagno, direte voi??? Ebbene sì, fin da adolescente con ingredienti presi dalla dispensa o dal frigorifero ho sempre creato maschere per viso e capelli con risultati pazzeschi. Oltre ad essere 100% naturali, molto spesso sono anche “antispreco”, grazie all’utilizzo di prodotti che magari non potete o volete consumare per vari motivi (banane troppo mature, yogurt scaduti da poco, ecc). Vi lascio qualche ricetta, provatele e fatemi sapere! 😉

Maschera viso Illuminante

-1 cucchiaio di miele

– 1 cucchiaio di cacao in polvere

Mescolare bene gli ingredienti e spalmarli sul viso (non leccatevi però.. ;)) , lasciare in posa per 15/20 minuti e risciacquare. Otterrete una pelle morbida e luminosa!

Maschera viso Idratante

  • 2 cucchiai di yogurt
  • mezza banana schiacciata
  • mezzo cucchiaio di olio di oliva

Unire gli ingredienti e mescolare, applicare sul viso e tenere in posa per 30 minuti minimo. Nutrimento hot per la vostra pelle tutta da sbaciucchiare 😉

Maschera viso anti-age

  • mezzo avocado maturo
  • 1 cucchiaio di miele
  • 2 cucchiai di latte

Unire gli ingredienti, mescolare, applicare e tenere sul viso per 20/30 minuti. Sciacquare e 20 anni in meno sono assicurati!! (ahaha magari!)

Maschera per capelli secchi

  • 2 cucchiai di yogurt bianco intero
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaio di olio di oliva

Unire gli ingredienti e tenere sulla chioma per più tempo possibile. La consiglio soprattutto in estate, quando sole, mare e vento seccano molto i capelli.

Maschera per capelli biondi

  • 1/2 bicchiere di camomilla
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 1 vasetto di yogurt

Unire gli ingredienti e applicare sulla chioma umida. Dopo 20 minuti sciacquare. Utilissima per ridare lucentezza e brillantezza a biondi spenti.

Maschera per capelli scuri

  • 1 tazzina di caffè
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 1 cucchiaio di olio di riso o di oliva
  • 1 cucchiaio di aceto

Unire gli ingredienti, lasciare in posa sui capelli umidi per 30 minuti e sciacquare. Capelli splendenti e colore ravvivato.

Torta Mimosa facile e leggera

La torta che rappresenta le donne nella sua eleganza e raffinatezza. Il procedimento originale è lungo e meticoloso, io ho ideato una ricetta facile e veloce, per chi vuole realizzare la torta mimosa in poco tempo, e soprattutto non esagerando con zuccheri e grassi. Potete offrirla alle vostre amiche per una the o una colazione senza troppi sensi di colpa, non rinunciando alla golosità della crema pasticciera che piace un pò a tutti.

Ingredienti pan di Spagna :

  • 150 grammi di farina 00
  • 150 grammi di farina di avena
  • 1 cucchiaio di zucchero di cocco
  • 2 cucchiai di stevia
  • 1 yogurt di soia bianco ( o di latte vaccino)
  • 2 bicchieri di latte senza lattosio ( 200 ml circa)

Ingredienti crema pasticciera:

  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaio di zucchero di cocco
  • 2 cucchiai di stevia
  • 2 cucchiaini di amido di riso
  • 2 bicchieri di latte senza lattosio ( 200 ml circa )
  • Scorza di un limone

Procedimento Pan di Spagna :


Sbattere il tuorlo con lo zucchero poi aggiungere lo yogurt, l’olio, il latte e quindi la farina con il lievito. Mettere un foglio di carta da forno in una tortiera, adagiare l’impasto e far cuocere in forno statico a 170° per 30/35 minuti circa.

Far raffreddare.

Preparazione della farcitura:


Prendere due pentolini. Nel primo portare ad ebollizione il latte con la vaniglia in polvere. Nell’altro sbattere i tuorli con lo zucchero e aggiungere l’amido formando una crema liscia.

Aggiungere pian piano il latte e con la fiamma alta mescolare in senso orario con una frusta fino ad arrivare all’ebollizione, spegnere e continuare a mescolare fino ad ottenere la vostra crema pasticciera:)

Composizione della torta:


Tagliare il pan di spagna a metà, scavandolo al centro e tenere da parte. Mettere la metà inferiore sul piatto da portata e bagnarla con mezzo bicchiere succo di limone. Mescolare la crema pasticcera con due cucchiai di vasetti di yogurt e stenderla sul pan di spagna. Ricoprire con l’altra metà del disco e poi, utilizzando una spatola, ricoprire la torta con la restante farcitura. Prendere gli avanzi ricavati quando si è scavato il centro del pan di spagna, tagliarli a quadratini o sbriciolarli e stenderli sopra la torta, così da ottenere il classico effetto mimosa.

Tenetela in frigorifero per un’oretta prima di assaggiarla ( lo so potrebbe essere difficile:) )

Buon lavoro e buona festa della donna ❤️

Baci

V.